Recensioni

mercoledì 12 aprile 2017

Recensione del libro "Maria José e Lady Diana" di Rosa Santoro





TITOLO: Maria José e Lady Diana
AUTORE: Rosa Santoro
GENERE: Narrativa
PAGINE: 130
PREZZO: 12,00
EDITORE: Arduino Sacco Editore
LINK PER L'ACQUISTO: Qui




Quarta di copertina

Quando nello specchio l’immagine che si riflette non somiglia alla tua, ma a un’altra, lo spazio e il tempo si annullano.
“Maria José e Lady Diana” è un romanzo di Rosa Santoro composto in maniera originale come se le due donne fossero legate da un unico destino. Una storia appassionante per vivere un’illusione di ritratti indefinibili dove un volto diventa l’altro in un gioco di luci e ombre, entità che appaiano e si dileguano come in un sogno.



Recensione

Sin dall'infanzia Maria José del Belgio, figlia del re Alberto I di Sassonia, è stata promessa in sposa a Umberto II di Savoia, ultimo re d'Italia.
La vita matrimoniale di Maria Josè è costellata da dubbi e incertezze, da momenti di grande sconforto e soltanto nell'amicizia con Diana il suo animo trova conforto e consolazione.
Diana Spencer, dal canto suo, si è innamorata del principe Carlo d'Inghilterra e anch'ella vive un'esperienza matrimoniale abbastanza travagliata.
Le due donne trovano sostegno l'una nell'altra in un dialogo costante che le unisce al di là della distanza spaziale e temporale di tanti decenni che dividono le loro esistenze.

Il libro “Maria José e Lady Diana” diventa così la concretizzazione di un dialogo tra due donne che hanno vissuto in due epoche molto differenti e che si ritrovano unite e vicine grazie alla loro affinità caratteriale e alla similarità dell'esperienza matrimoniale da loro vissuta.
Il dialogo tra le due donne è molto confidenziale e intimo e, grazie ad esso, riescono a superare la solitudine della loro situazione personale.
Attraverso il loro dialogo, dunque, il lettore segue virtualmente il loro percorso di crescita sino al matrimonio e alla vita da altezze reali, in un susseguirsi di riflessioni e di confessioni intime molto personali.
Dal fidanzamento al matrimonio, dai tradimenti dei rispettivi mariti all'amore per i figli, dall'impegno sociale alle difficoltà di vivere entro le rigide regole dell'etichetta, si snoda un'amicizia (in realtà improbabile e impossibile tra due donne di due epoche così differenti) che trova la sua realizzazione grazie all'estro fantasioso dell'autrice Rosa Santoro.
In questa atmosfera surreale il lettore assiste, altresì, alle confidenze fra la madre di Maria Josè e la Regina Elisabetta e al dialogo amichevole tra Umberto e Carlo, creando così dei rapporti fatti di informalità e rilassatezza: caratteristiche inusuali nel contesto di due diverse monarchie che richiedevano rispetto della forma e dell'etichetta.

Il lettore si trova immerso in una fitta rete di incontri e dialoghi tramite i quali ripercorrere, sommariamente, le vite di due donne che hanno avuto una notorietà rilevante nell'ambito della storia europea.
Lady Diana, che per anni era stata il fulcro delle testate giornalistiche, e Maria Josè, denominata “La regina di Maggio” per essere salita al trono soltanto per pochi giorni (dal 9 Maggio 1946 al 2 Giugno dello stesso anno quando, tramite il referendum istituzionale, il popolo decretò la fine della monarchia in Italia) vengono ritratte come due donne dalla personalità fragile e decisa nello stesso istante, che nei momenti di maggiore sconforto sanno dove trovare un solido sostegno l'una nelle parole dell'altra.
L'autrice Rosa Santoro offre l'occasione di immaginare i sentimenti di due donne famose che si sono trovate nella condizione di voler fuggire a tutti i costi dalla condizione matrimoniale caratterizzata da situazioni di ripetuti tradimenti coniugali ed in cui non riuscivano più ad essere se stesse.
Il libro “Maria José e Lady Diana” è un romanzo molto breve che si legge velocemente senza troppo impegno e che consente al lettore di ripercorrere, per grandi linee, la storia di due grandi donne e delle loro casate.





Luce






 






5 commenti:

  1. Bellissima questa cosa di mettere a confronto queste due grandissime donne e le loro vite seppur così lontane. Ma forse per alcuni aspetti che vengono detti anche su, anche così vicine. Mi piacerebbe molto leggerlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di conoscere il tuo parere. Se lo leggerai spero che tu mi faccia sapere ^_^

      Elimina
    2. Se un giorno lo prendo ti farò sapere. La sfortuna e che su Anobii non lo trovo e quindi non posso segnarlo nei desideri :(

      Elimina
  2. Interessante questa grande amicizia tra due donne che hanno vissuto in tempi così lontani. Ricordo bene le vicende di Lady D. invece di Maria Josè so davvero poco. Comunque il libro mi incuriosisce molto.

    RispondiElimina