Recensioni

venerdì 9 giugno 2017

Recensione del libro "Il Dominio dei Mondi: L'Angelo Nero" di Nunzia Alemanno



Titolo: Il Dominio dei Mondi: L'Angelo Nero
Autore: Nunzia Alemanno
Genere: Fantasy
Pagine: 271
Prezzo: 18,00
Editore: self publishing
Data di pubblicazione: 6 Marzo 2017




SINOSSI:

“Tanto tempo fa, su un’isola lontana, immersa tra le onde più oscure degli oceani infuocati, viveva un drago solitario, un potente Signore dal potere infinito, padrone dei mille volti, dominatore delle forze della terra e sovrano delle arti magiche più temerarie. L’onnipotenza era in lui e da tutti era temuto e rispettato. Di notte solcava l’aria tra le stelle lucenti in cerca di pace per la sua anima e tra le onde del vento navigava il suo lamento, spinto in ogni angolo della Terra. Era il suo grido di rabbia per l’amore perduto…”.
Così iniziava il racconto di Albert Overgaard.
Karl aveva appena sei anni quando nonna Amanda aveva iniziato a leggergli ciò che aveva scritto suo padre. Sembrava l’inizio di una favola, invece si rivelò il principio di un incubo.
Nella tranquilla Silkeborg, in Danimarca, ebbero inizio gli eventi e fu nella sala dei giochi che il piccolo Karl venne rapito e condotto in un mondo sconosciuto, lontano dalla famiglia, dalla sua casa, dai suoi amici. Visse momenti angosciosi e terrificanti. Oppresso dalla persecuzione di Elenìae, la perfida strega di Castaryus, venne a conoscenza di un mondo estraneo al suo, divenendo consapevole di una realtà impressionante, la vera esistenza della magia.
Il Drago, Dionas, Nicholas, Evolante, migliaia e migliaia di guerrieri appartenenti a ogni regno di Veliria, misero a rischio la vita per proteggere Karl e la giovane Ambra, i due elementi sacrificali tanto bramati da Elenìae, necessari per saziare la sua sete di potere. La stessa Karen, pur di raggiungere il suo bambino, cadde in uno stato di oblio profondo e, anche se ingannata da Elenìae, riuscì a oltrepassare la barriera tra i due mondi che, nessuno mai, in alcun modo, avrebbe potuto valicare. Elenìae, infine, fu annientata, grazie all’impegno e al sacrificio di molti.
Erano trascorsi vent’anni da quando quest’incubo fu dissolto. Vent’anni, da quando il rischio di uno schiavismo planetario fu scongiurato. Vent’anni, da quando si festeggiò la vittoria e si pensò che il male non sarebbe più tornato. In passato fu nonna Amanda a scoprire, attraverso la lettura del racconto, ciò che suo nipote stava affrontando in una terra lontana e oggi, riprendendo la lettura del manoscritto, Amanda scopre una realtà sconcertante. L’incubo non è finito e la vita del suo adorato Karl, oggi quasi trentenne, è ancora in pericolo.



RECENSIONE:

Il libro “L'Angelo Nero” è il secondo volume della saga fantasy “Il Dominio dei Mondi” scritta dall'autrice Nunzia Alemanno.
Nel primo volume della saga, “L'Egemonia del Drago”, abbiamo seguito le vicende di Karl Overgaard, un coraggioso bambino di appena sei anni costretto a subire la persecuzione di Elenìae, la perfida strega di Castaryus.
Karl, dopo aver affrontato diverse vicende e con l'aiuto di alcuni eroici personaggi, era riuscito a sfuggire alla cattiveria di Elenìae che ambiva a catturare il cuore di Karl che, secondo un’antica profezia, avrebbe conferito il potere supremo con cui governare sulle galassie dell’intero universo.
Da allora sono trascorsi vent'anni e Karl, ormai trentenne, è diventato un uomo di scienza, colto e intelligente, che vuole affermarsi in ambito professionale.
La sua esistenza è legata indissolubilmente a quella di Nikael (figlia di Nicholas e di Ambra) la quale deve svolgere un compito molto importante assumendo su di sé una responsabilità molto gravosa.
In questo secondo volume, quindi, vediamo riapparire personaggi basilari della storia, come Ambra, Nicholas, Dionas, Evolante le cui storie si intervallano e si intrecciano a nuovi personaggi, come il misterioso Xusar la cui identità viene svelata nel corso della narrazione.
Amanda, la nonna di Karl, salva il manoscritto redatto dal padre del ragazzo (Karen, infatti, vuole distruggerlo) e ne riprende la lettura, scoprendo così delle verità inaccettabili e terribili che coinvolgono l'esistenza del suo caro nipote mettendone in pericolo la vita stessa.
Nel racconto compare anche Giantoliv (di cui non svelo la natura) che rende il racconto ancora più intrigante e che avvolge di mistero buona parte della storia.
La narrazione scorre agevolmente in maniera coinvolgente e accattivante, permettendo al lettore di scoprire ad ogni pagina una nuova verità, colpi di scena, nuove avventure, ulteriori sviluppi.
Compaiono realtà nuove da scoprire, verità celate da svelare, scene quasi spaventose che toccano i limiti della fantascienza e che catturano in toto l'attenzione del lettore che si scopre a divorare le pagine con la smania di scoprire quali nuove verità si sveleranno nel corso della narrazione.
Lo stile di scrittura è, anche in questo secondo volume, scorrevole e fluido, accurato e minuzioso.
I personaggi sono tutti ben caratterizzati e l'ambientazione è resa realistica da descrizioni essenziali e particolareggiate che rendono il contesto vivido.
La narrazione scorre, quindi, senza intoppi, pur svolgendosi su piani temporali differenti che s'intervallano frequentemente e pur incentrandosi su piani spaziali ben definiti: l'uno rappresentato dal mondo reale e l'altro da un mondo fantastico creato dalla mente creativa dell'autrice.
Le storie che vengono narrate nel racconto emozionano ed incuriosiscono. Molte di esse, al termine del libro, rimangono in sospeso, lasciando che il lettore si culli nell'inondante curiosità che potrà essere soddisfatta, purtroppo (o meglio per fortuna!) soltanto nel prossimo capitolo.
Nonostante questa sensazione di essere rimasti in sospeso, la lettura del libro si è rivelata un'esperienza davvero emozionante e per questo non posso non consigliare la lettura di questa saga fantasy a tutti i lettori appassionati che amano immergersi completamente in una storia perdendo completamente il contatto con la realtà che li circonda e lasciandosi trasportare da nuove sensazioni e da nuove emozioni veicolate dalle parole scritte in una bella storia.



Luce




 



8 commenti:

  1. Ciao Luce! Che bello una nuova recensione! E' sempre un piacere leggere i tuoi pensieri sui libri specialmente quando si tratta di libri fantasy che sono i miei preferiti :D
    La recensione è veramente bellissima e il libro mi incuriosisce tanto. Devo recuperare il primo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Serena! Sono contenta del tuo entusiamo per una nuova recensione ed anche che ti sia piaciuta :D Questa saga è splendida e la consiglio a tutti!

      Elimina
  2. Mi attira tantissimo il libro per la cover ed anche per le tue parole Luce. Recensione davvero molto interessante.
    P.S. Sono curiosissima di sapere chi è o cosa è Giantoliv ^_^

    RispondiElimina
  3. Per scoprirlo devi leggere il libro! ;)

    RispondiElimina
  4. Grazie di cuore Luce. E meravigliosa la tua recensione. Non mi deludi mai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Nunzia e continua così <3

      Elimina
  5. Luce, bellissima recensione...Sei sempre bravissima a scrivere dei libri che leggi. Le tue letture sono attente e precise. Questo libro è un genere che mi attira molto. Lo aggiungo alla lista dei libri da leggere... Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che la mia recensione ti sia piaciuta, Lucia. I libri di Nunzia Alemanno meritano davvero di essere letti. Aspetto il tuo parere.

      Elimina