Recensioni

lunedì 4 gennaio 2016

Recensione del libro fantasy "Shamrock" di Veronica Todaro



Buongiorno cari lettori,
é iniziato il nuovo anno e voglio augurarvi una anno sereno pieno di belle letture.
Per iniziare al meglio l'attività annuale del blog ho deciso di pubblicare una recensione di un libro a cui tengo tantissimo.


Titolo: Shamrock
Autore: Veronica Todaro
Illustratori: Debora Torriani e Simona Calavetta
Editore: Edizioni Romulus
Genere:  Fantasy
Pagine: 520

SINOSSI:
Credete nelle favole?
Credete agli gnomi e ai folletti, agli elfi e ai draghi, alle sirene e agli unicorni?
Azzurra e Viola no, non davvero almeno.
Nonostante questo però, amano perdersi in quelle storie e immaginare grandi e spericolate imprese nei mondi che la fantasia suggerisce loro.
Ma ecco che un giorno la fantasia, inaspettatamente, invade la loro realtà, trascinando le due ragazze in un vortice di pericoli, avventure e creature magiche che sembrano uscite dalle leggende più antiche.
Così, insieme ai loro nuovi amici, vengono a conoscenza di un regno dove gli incantesimi sono realtà, di un passato drammatico, di verità tenute a lungo nascoste e di un popolo segregato da un mago malvagio in una terra fantastica dominata dagli elementi.
Toccherà ora a loro avventurarsi in quel magico mondo e ottenere il potere necessario per cercare di sconfiggere il perfido mago Kester.
Un grande viaggio attraverso terre intrise di magia, popoli incantati e momenti indimenticabili con un messaggio di fondo da non dimenticare. 


Sito web:  http://www.shamrock.website/


RECENSIONE:
 
Il libro “Shamrock” della giovane scrittrice Veronica Todaro è un fantasy che sin dalle prime pagine coinvolge il lettore in una narrazione fantastica molto avvincente ed originale.
In un giorno molto speciale due ragazze, Viola e Azzurra, fanno una clamorosa scoperta che le catapulta in un mondo magico e affascinante, pieno di meraviglie e nel contempo di oscuri pericoli.
Le ragazze scoprono, infatti, che accanto al mondo da noi conosciuto esiste un meraviglioso mondo incantato, pieno di magia, di creature fantastiche come fate, maghi, folletti, elfi e draghi, di luoghi pieni di meraviglie e anche di minacciose presenze.
Questo mondo è denominato Shamrock:

... era un mondo incantevole, pieno di laghi, fiumi, foreste verdeggianti, infuocati deserti e scogli a picco sul mare. Per tutte le creature regnavano pace e prosperità. Uomini, fate, folletti, elfi, nani, draghi, maghi e altri esseri fatati convivevano in perfetta armonia, aiutandosi l'un l'altro con le diverse abilità dettate dalla propria natura. Il Regno era diviso in quattro contee e in ognuna di queste abitavano creature fatate legate all'elemento a cui era votata la contea.”

Ma un mago malvagio di nome Kester, con le sue aspirazioni al dominio assoluto, ha costretto il popolo di questa terra magica all'esilio e lo ha segregato in una parte di Shamrock, creando un confine magico e invalicabile tra quelle terre e il resto del Regno:

Così, quando si resero conto che non avrebbero mai più riacquistato la libertà, le creature esiliate divisero il territorio loro concesso in quattro nuove contee, alle quali diedero il nome delle precedenti, e dove si istallarono con le stesse divisioni, o quasi, che avevano avuto in precedenza.

Kester, ormai diventato “Il signore delle Tenebre”, con la parte restante dei territori di Shamrock creò l'Irlanda, dove gli uomini, gli esseri più deboli del Regno, si trasferirono per seguirlo.
Il regno di Shamrock da millenni aspetta di essere salvato e soltanto con la forza dei quattro elementi questo è possibile.
Viola e Azzurra iniziano così la loro avventura in compagnia dei gatti “Fortunelli”, dei folletti e di altri preziosi amici che si uniscono a loro durante il corso del loro affascinante viaggio avventuroso nelle terre dominate dalla magia degli elementi.
Fra gli amici di avventura delle due ragazze troviamo allora una coppia di fratelli, un ragazzo misterioso e Lara: una ragazza disabile che si sposta sulla sedia a rotelle. Insieme affronteranno molti pericoli, incontreranno numerose creature magiche amichevoli ed ospitali (che li accompagneranno nel loro lungo viaggio) e combatteranno contro i cattivi, superando vari ostacoli.





Il libro “Shamrock” immerge il lettore in un'atmosfera fantastica, fatta di mondi meravigliosi, di strabilianti magie, di personaggi particolari e di creature magiche.
Le avventure sono coinvolgenti e la lettura è sempre fluida ad appassionante in ogni sua parte.
Notevole è il talento dell'autrice nel creare una storia coerente e armoniosa che coinvolge, emoziona, stupisce e riscalda il cuore.
Ma il lettore non rimane colpito soltanto dalle avventure, dalle magie, dalle creature fantastiche, dalle pozioni magiche e dagli spettacolari paesaggi, ciò che colpisce e rapisce è in particolar modo la solidarietà che esprimono tutti i protagonisti buoni della storia, quando si aiutano a vicenda, collaborano, si sostengono e combattono con le loro abilità congiunte.
L'introduzione del personaggio di Lara diventa una grande occasione di riflessione per il lettore, ci trasmette un prezioso messaggio: la vita è una grande avventura e può essere vissuta pienamente anche trovandosi su una sedia a rotelle.
Questo è il grande messaggio che vuole trasmetterci l'autrice e che fa di questo libro un grande capolavoro educativo.
Sovente è la personale condizione interiore che sospinge a sentirsi “diversi” e che conduce la persona disabile a porsi “ai margini della società”, precludendosi a priori la possibilità di integrarsi perfettamente nel gruppo.
Anche su una sedia a rotelle è possibile vivere una vita fatta di emozioni, opportunità, ostacoli e difficoltà, tutti elementi che rappresentano l'essenza dell'esistenza di ognuno di noi.
Il rispetto, il sostegno reciproco, la collaborazione divengono così gli aspetti salienti di un vivere armonioso in mezzo agli altri.
Il libro “Shamrock” non è solo un fantasy dalle tonalità altamente educative è pure qualcos'altro: è il fulcro di numerose conoscenze, di teologie, di tradizioni, di filosofie antiche.
Nel libro troviamo allora riferimenti alla tecnica della “visualizzazione”, ai miti e alle leggende irlandesi, alle tradizioni dei nativi americani, alla filosofia su cui fondano i precetti esistenziali i monaci tibetani, alle credenze celtiche, allo sciamanesimo e all'induismo.
Tutti questi elementi armoniosamente integrati in chiave fantasy rendono ancor più piacevole ed interessante la lettura, a cui sarà molto difficile distaccarsi una volta giunta al termine.

- - - - - 


Il ricavato della vendita di Shamrock andrà in buona parte a sostenere i progetti della FONDAZIONE ROMULUS. L'Ente che finanzia e il sostiene progetti di integrazione delle persone disabili nella società “normodotata” con svariati mezzi quali, per esempio, l'assegnazione di borse di studio a favore di studenti disabili, la copertura dei costi di terapie non riconosciute dalle Casse Malati e, non da ultimo, la sponsorizzazione della squadra sportiva AS Jogaleros. Dato che l'integrazione passa anche per lo sport, AS Jogaleros si prefigge infatti di allenare e far scendere in campo alteti, abili e disabili insieme, impegnati nella disciplina del calcio a cinque. Dando così vita a una squadra che, da fine novembre, affronta per la seconda volta il campionato svizzero di LNB. Per ulteriori informazioni sulle attività sostenute dalla fondazione: www.romulus.ch




Nei prossimi giorni su questo blog troverete una bellissima sorpresa per voi lettori che riguarda proprio il libro "Shamrock".
Rimanete quindi in allerta perchè avrete la possibilità di conoscere meglio il libro e la sua autrice ed anche di aggiudicarvene un paio di copie.


A presto  


Luce











10 commenti:

  1. Sono contenta che sia piaciuto anche a te, la mia recensione sarà online domani :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domani passerò a leggerla sicuramente ^_^

      Elimina
  2. Bellissima recensione. Il libro mi attira tantissimo ed è molto bello che sostenga un'associazione che si occupa dei disabili. La trama è davvero molto affascinante. Aspetterò i prossimi giorni per scoprire la sorpresa che hai in serbo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'autrice è veramente una persona fantastica ed ha dato vita ad un'opera davvero intensa e ricca di particolari interessanti. Il libro offre una visione della disabilità molto positiva e incoraggiante. Non perdere la novità nei prossimi giorni :)

      Elimina
  3. Sembra davvero un gran bel fantasy. E' molto bello il messaggio che vuole trasmettere l'autrice. La recensione è bellissima, come d'altronde lo sono sempre le tue!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i bellissimi complimenti. Il libro è davvero una grande opera fantasy e merita tantissimo sotto tanti punti di vista, anche sul piano educativo. Non perderti la sorpresa nei prossimi giorni!

      Elimina
  4. Grazie Luce diStella non conoscevo questo libro e questa autrice
    Sembra davvero una lettura interessante <3 :-)
    Buon Anno Nuovo iniziato da poco, pieno di soddisfazioni e di novità interessanti e positive e Buona Eppifania in arrivo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Arwen, un mondo di auguri anche a te! Buona Epifania ^_^

      Elimina
  5. Ma che bello! Sembra un romanzo davvero molto carino. Mi piacciono molto i fantasy dallo stampo classico e questo sembra proprio uno di questi. Anche il messaggio che vuole trasmettere l'autrice è molto bello <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Clara, è proprio un fantasy dallo stile classico davvero molto bello e scorrevole. Te lo consiglio vivamente!

      Elimina